sabato 26 marzo 2011

Il castello di sabato 26 marzo



GALLICANO NEL LAZIO (RM) - Castello di Passerano

Sorge a pochi chilometri dalla Via Prenestina, su un poggio isolato nella campagna di Gallicano nel Lazio, da cui domina la vallata delimitata da due fossi: Acqua Nera e Passerano. Viene menzionato per la prima volta in una bolla del pontefice Leone VII in cui si attesta che il monastero di Subiaco, proprietario del fondo, aveva concesso l'autorizzazione a costruirvi il castello. Nel 1058 nel maniero fu ospite per un anno l'antipapa Benedetto X, in seguito il castello di Passerano passò al monastero di San Paolo, sotto il diretto controllo di Gregorio VII. In questo periodo la Chiesa lo utilizzò spesso come prigione: tra gli altri, vi furono rinchiusi l'antipapa Gregorio VIII e il senatore bolognese ghibellino Brancaleone degli Andalò. Agli inizi del XV secolo il castello fu sottratto al monastero di San Paolo e affidato da Martino V alla potente famiglia dei Colonna, di cui era membro. Dopo alterne vicende nella metà del Cinquecento fu attaccato con successo dalle truppe del duca d’Alba che, dietro suo ordine, provvidero al saccheggio ad alla distruzione. Nel Seicento, persa la propria importanza strategica, il maniero decadde ed ormai in rovina fu ceduto nel 1622 alla famiglia Ludovisi per poi passare ai Rospigliosi. Nei secoli seguenti venne quasi del tutto abbandonato ed utilizzato per scopi diversi, specialmente agricoli, fino a quando venne acquistato da Paolo Marzi Quintieri che provvide al restauro delle strutture originarie e soprattutto all’acquisto di quasi 1000 ettari di terreno agricolo, ponendolo al centro di una vasta tenuta. E’ oggi proprietà della Regione Campania che tuttora lo gestisce attraverso l'Azienda Agricola di Passerano che produce grano, latte, olio e soprattutto carne. Il Castello è a pianta quadrangolare e presenta una doppia cinta di mura con merlatura ghibellina che forma una sorta di triangolo allungato con la base molto stretta in cui sono intervallate numerose torri di guardia. Nella sua struttura spiccano il maschio ellittico (XIV secolo) e le torri circolari di epoca rinascimentale. Per approfondire si può visitare il seguente link:
http://www.liceiprenestini.it/Visita%20Castello%20Passerano/Passeranosito.htm

Nessun commento: