martedì 25 agosto 2015

Il castello di martedì 25 agosto






SURBO (LE) - Masseria Melcarne

Costruita tra la fine del XVI e l’inizio del XVII secolo, la torre è riportata come Masseria Melcarne in un atto di vendita del 1653 nel quale Filippo Prato (figlio di Leonardo Prato) la cedette al napoletano Giulio Pepe barone di Surbo per 1636 ducati. Nel 1741 è così descritta tra i beni della famiglia Severini: "Masseria Melcarne consistente in curti, case, capanne, casino e giardini per comodo di detta masseria e con chiusure seminatorie olivate e vigneti". L’aggiunta dei due balconi (XVIII sec.), poggianti su robuste mensole, ne ha cambiato la funzione originaria di difesa in quella di dimora stagionale. Notevole il parapetto della torre, ritmato da merlature triangolari in corrispondenza delle caditoie difensive aggettanti su porte e finestre. Alla torre sono stati, inoltre, aggiunti altri fabbricati indispensabili all’economia della masseria, tra questi, recinti per il bestiame e vani coperti per la lavorazione dei prodotti della terra e della pastorizia. Ai lati, due torri colombaie a pianta quadrata ripetono in scala ridotta il profilo dell’edificio, producendo un singolare effetto scenografico. La torre fortificata è oggi il centro di un’azienda agrituristica che si estende per circa 60 ettari e comprende oliveti giovani e antichi, frutteti e orti.

Fonti: http://www.masseriamelcarne.it/web/storia.php, http://www.salentoviaggi.it/comuni/surbo/masseria_melcarne_o_malecarne__675.htm, http://www.salentoacolory.it/masserie-fortificate-nord-lecce/

Foto: da http://3.bp.blogspot.com/-aV_lp9RaWMk/U9DENEw8BzI/AAAAAAAAAN8/xt7AVGdjMlU/s1600/16.jpg e da http://www.casamestre.it/news-itinerari-turistici/860-itinerari-del-salento-surbo-la-piccola-capitale-delle-masserie

Nessun commento: