venerdì 7 luglio 2017

Il castello di sabato 8 luglio



MAGLIANO VETERE (SA) – Castello in frazione Magliano Nuovo

Per difendersi dall'imperatore Giustiniano (VI sec.), i Goti edificarono un castello poco distante da un piccolo insediamento di monaci basiliani. Il castello fu poi conquistato dai Longobardi, che vi aggiunsero delle torri di forma rotonda (i Goti non avevano messo torri). Fu poi conquistato dai Normanni che vi aggiunsero delle torri di forma quadrata. In seguito fu acquistato prima dalla famiglia Sanseverino, poi dai Carafa, infine dai Pasca, che lo possedettero fino all'eversione della feudalità col barone Nicola. Secondo alcuni storici, nel 1669 il borgo di Magliano Vetere sarebbe stato bruciato per aver ospitato un brigante e i superstiti si sarebbero rifugiati nei pressi dell'antica rocca costruita dai Goti dando vita al casale di Magliano Nuovo, per poi ricostruire tempo dopo l'antica Magliano Vetere. La struttura originaria del castello è stata modificata per costruire delle case, ma ne rimane ancora gran parte. Della cinta muraria è rimasto molto: la maggior parte di essa si trova vicino alle torri, altre parti sono state distrutte per costruire case e strade. Delle 8 torri originali ne sono rimaste solo 5 completamente intere (tutte longobarde). Delle tre distrutte la più completa è una torre normanna, in origine la più alta. Da essa è stata rimossa la parte superiore per costruire un parcheggio, è possibile entrare dentro ciò che rimane della torre. Per le altre due il destino è stato peggiore: una è stata completamente distrutta, mentre dell'altra è rimasta una piccola parte vicino ad un edificio. Di porte ne sono rimaste 4, di cui una accessibile solo dall'esterno e un'altra accessibile solo dall'interno che ora viene utilizzata come garage. Un'altra, invece, conduce a un'abitazione. Solo una porta è completamente accessibile (in cui è possibile vedere le postazioni dei soldati) e si può usare per entrare e uscire dal paese, mentre un'altra dà accesso a un piccolo prato, quest'ultimo è inaccessibile per via delle scale rimosse che conducevano alla porta. In questo lungo video (di Robby Ma) è possibile vedere alcuni scorci di ciò che rimane della fortificazione di Magliano Nuovo: https://www.youtube.com/watch?v=Co9EbvSsr7k




Nessun commento: