mercoledì 4 maggio 2016

Il castello di mercoledì 4 maggio






VILLAFALLETTO (CN) - Castello Falletti

La prima citazione del borgo in epoca medievale sono rintracciabili in un documento riguardante il passaggio di proprietà del feudo di Villa da Alineo I, vassallo di Roggiero conte di Auriate, al marchese Aleramo di Savona. A questo periodo risale il castello locale, collocato sulle rive del fiume Maira presso il paese. Il nome della cittadina viene nuovamente citato in un documento del 1163 quando il marchese Manfredo I di Saluzzo la acquistò tra i propri feudi. Il dominio dei marchesi di Saluzzo perdurò su Villafalletto per circa duecento anni sino al 18 giugno 1322, anno in cui questi vendettero il feudo ai marchesi del Carretto, i quali dopo appena dieci anni di signoria, lo cedettero alla famiglia piemontese dei Falletti, marchesi di Barolo, che lo tennero con titolo di conti per quasi mezzo millennio. È grazie alla signoria dei Falletti che l'abitato prese il nome latino di Villafallettorum da cui il moderno Villafalletto. Fu sotto la liberalità dei Falletti che la comunità nel 1461 riuscì a dotarsi dei primi statuti, riuscendo a mantenersi in pace sino al 1487 quando, la vigilia di Natale, il paese venne investito dalla guerra con il marchesato di Saluzzo. La città venne nuovamente occupata dai francesi prima, dai Savoia nel 1641 e nel 1744 dagli spagnoli. Fu ancora una volta grazie alla mediazione dell'ultimo conte, Carlo Tancredi Falletti (oggi dichiarato venerabile), negli anni della restaurazione austriaca, che il paese venne risparmiato dai saccheggi di francesi e filo-austriaci. Parte integrante e fondamentale della storia del Comune è il suo castello, posto ai margini del nucleo più antico dell’attuale abitato, la cui origine risale all’anno Mille. Successivamente distrutto, verso il 1150 venne riedificato ed ampliato divenendo un’importante opera residenziale e di difesa fino al 1537 quando fu distrutto durante le guerre franco-imperiali. Restano ancora imponenti ruderi che ne testimoniano la passata grandiosità. Attualmente proprietà dei Conti Falletti, i ruderi del castello sono stati per molti anni la scenografia per il caratteristico Presepe di Villafalletto. Dal 2014 il presepe ha cambiato collocazione: i sentieri del Parco del Maira, sul lato destro dei ruderi, sono infatti la nuova cornice per la rappresentazione della natività del Signore.

Fonti: https://it.wikipedia.org/wiki/Villafalletto, http://www.comune.villafalletto.cn.it/ita/pagine.asp?id=99&idindice=5&title=Villafalletto%20-%20Arte%20e%20Storia

Foto: la prima è presa da http://www.visitterredeisavoia.it/images/castelli/villafalletto
/ruderi_castello_foto_TdS.jpg, la seconda da http://www.comune.villafalletto.cn.it/cgi-bin/fotogallery/201541182955.jpg

Nessun commento: