sabato 27 maggio 2017

Il castello di sabato 27 maggio





VILLAPUTZU (CA) – Torre di Porto Corallo e Torre di Murtas

Nella piccola collina che domina il porticciolo turistico, nel 1592 iniziarono i lavori per la costruzione della torre antibarbaresca, che tuttora, ristrutturata e resa accessibile dal comune, offre al visitatore un panorama indimenticabile di tutta la costa. La Torre di Porto Coallo venne costruita dalla Reale Amministrazione delle Torri. Di forma cilindrica e di dimensioni notevoli, sorge a circa 15 metri sul livello del mare, ed è in contatto visivo con le torri situate a nord, quella di monte Arrubiu e a sud quella delle Saline e quella di Capoferrato. La denominazione della torre risale già al XVI secolo per la forte presenza, nell'area, di corallari. La forma è cilindrica, con un leggero svasamento; l'altezza, dal livello di terra fino alla sommità dello spalamento della terrazza, è di 14 m. L'ingresso al primo piano è aperto a 6,5 m da terra; la camera interna, circolare, presenta un diametro di 6 m, una volta cupolata e tre troniere. Questo ambiente, detto anche casamatta, cioè la camera interna a prova di bomba, alla destra dell'ingresso, presenta una scala che porta al piano superiore e interna alla muratura. Sempre nel primo piano si possono notare un caminetto e la botola per discendere nella cisterna sottostante. Nel piano superiore, originariamente aperto, detto anche piazza d'armi, era costruita la mezzaluna, una struttura leggera, dalla forma semicircolare, realizzata in canne e coppi, che si appoggiava nel parapetto fronte terra; il suo scopo era quello di proteggere le munizioni e gli uomini della torre per la notte; nel lato mare, invece, la muratura era merlata per l'alloggiamento dei cannoni. Con i suoi 14 metri d’altezza e gli oltre 30 di circonferenza, la torre permetteva di controllare il delta del Flumendosa e il porto commerciale che veniva utilizzato per il traffico dei minerali provenienti dalle miniere all’interno e del corallo riccamente presente nella zona. In una relazione del 1720, la costruzione appare in buono stato; cinquant'anni dopo, il manufatto necessitava di restauro e così, fra il 1777 e il 1778, fu demolita e ricostruita la struttura superiore fino al livello del boccaporto; altri interventi furono realizzati nel 1791 e nel 1798. La torre, nella relazione del 1767 del piemontese Ripol, è indicata come torre di guardia con una piccola guarnigione composta da un alcaide, due soldati e un armamento costituito da due sole spingarde. Nel secolo XIX il piano superiore venne chiuso, fu innalzato tutto il parapetto e tutte le merlature vennero trasformate in finestre; nello stesso periodo venne addossata alla torre una scala in pietra. La torre di Porto Corallo, come scrive Della Marmora, subì l'attacco nel 1812 di una flotta di barbareschi della Tunisia, respinto grazie all'intervento di genti di Villaputzu e Muravera. Attorno agli anni trenta dell'Ottocento la torre venne riparata su progetto dell'architetto Melis; quindi, dopo il 1842, data della soppressione della Reale Amministrazione delle Torri, adibita ad altri scopi. È stata restaurata nel 1984. 

La Torre di Murtas è datata 1573, è stata edificata nel monte Arrubiu e con ogni probabilità ha un panorama similare, se non migliore, alla torre di Porto Corallo; presenta la caratteristica forma tronco conica con diverse aperture e volta a cupola. E’ situata molto più in alto delle altre torri e aveva probabilmente la possibilità di intercettare prima delle altre l’arrivo degli invasori e il suo compito era quello di dare l’allarme a tutto il territorio. Tutte le torri erano in comunicazione visiva e garantivano un ottimo sistema di allarme e di difesa della popolazione. Anche la Torre di Murtas si presenta in buono stato perché ristrutturata da poco.
Foto: le prime due si riferiscono alla Torre di Porto Corallo, ossia quella di Alessandro Dessi’ su https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Torre_di_Porto_Corallo.jpg e quella presa da http://www.visitportocorallo.com/villaputzu/villaputzu-la-citta-delle-torri/.

La terza, relativa a Torre Murtas, è di codiceincivile su http://mapio.net/pic/p-57920255/

Nessun commento: