mercoledì 8 giugno 2016

Il castello di mercoledì 8 giugno






ALA (TN) - Castel Chizzola

È una delle numerose strutture a difesa della valle e occupava un’importante posizione strategica in quanto confine sud del Principato Vescovile di Trento prima, e confine tra Austria e Italia poi. Fu costruito verso il XII secolo e costituiva, insieme al sovrastante Castel Sajori e a Castel Serravalle sul lato opposto della val d'Adige, uno sbarramento per il controllo del confine meridionale del Principato Vescovile di Trento. Fu di proprietà dei Castelbarco finché nel XV secolo non passò ai veneziani che lo usarono come base per l'espansione in territorio trentino. Nel 1508 fu distrutto dall'imperatore Massimiliano I d'Asburgo e non fu più ricostruito visto che ormai aveva perso la sua valenza strategica dato che il confine era stato spostato. Oggi le poche rovine rimaste del castello sono raggiungibili in circa 15 minuti a piedi da Villetta, frazione del comune di Ala. Il castello era formato da due parti:
- una in basso lungo la strada composta da una cinta muraria e altri edifici per l'esazione dei dazi.
- una in alto per un controllo più vasto del territorio, il vero e proprio castello, caratterizzato dai merli ghibellini.
Fonti: https://it.wikipedia.org/wiki/Castel_Chizzola, http://www.tr3ntino.it/it/cultura-e-territorio/castelli/castel-chizzola/,

Foto: è presa da http://www.tr3ntino.it/images/cms/754x435/zinnen-himmel_fotolibrary.jpg

Nessun commento: