mercoledì 28 settembre 2016

Il castello di mercoledì 28 settembre




 

MAIORI (SA) - Torre normanna

Non si sa con certezza chi siano stati i veri fondatori di Maiori. Esistono le ipotesi più varie. Ci sono teorie che attribuiscono la fondazione della cittadina ai greci, agli etruschi, ai picentini, ai romani e finanche al principe dei longobardi Sicardo. Il nome originario di Maiori era Rheginna Maior per distinguerlo dalla vicina cittadina Rheginna Minor (l'attuale Minori). Inizialmente tutte le cittadine della costa vennero edificate dai conquistatori che si susseguivano, come per esempio gli etruschi ed i romani. Nel periodo della caduta dell'Impero romano d'Occidente vi furono altri insediamenti. Intorno all'830 i luoghi della costa furono riuniti in una "Confederazione degli Stati Amalfitani". Fecero parte della Repubblica marinara di Amalfi le città tra Lettere e Tramonti e tra Cetara e Positano (come anche Capri). I loro abitanti, in maniera collettiva, vennero chiamati "Amalfitani". Ogni città in quel periodo mantenne il proprio nome e la propria autonomia amministrativa, svolgendo un ruolo specifico nella Confederazione. Dopo l'anno mille Maiori (assieme ad Amalfi) passò a fare parte del Principato di Salerno e ne seguì le vicende storiche. Nel 1343 una mareggiata distrusse gran parte del litorale di tutta la Costiera, che – tra l'altro – viene anche menzionata in una lettera di Francesco Petrarca al Cardinale Giovanni Colonna. Dal 1811 al 1860 è stato capoluogo dell'omonimo circondario appartenente al Distretto di Salerno del Regno delle Due Sicilie. La torre Normanna è la più antica torre della Costa d'Amalfi, fu costruita tra il 1250 e il 1300 col fine di avvistare le navi dei razziatori. Essa sorge su una sporgenza di un costone roccioso, costruita accanto ad una preesistente torre di forma circolare, posta a guardia della costa e inserita nel sistema difensivo costiero contro i corsari saraceni. Nel periodo vicereale (1534)  alla preesistente torre di forma circolare fu addossata la nuova torre con le sue possenti mura. La torre è raffigurata in un quadro del 1777, in un altro del 1817, nonché in alcune opere di artisti moderni e contemporanei. Luca Albino, artista del '900 maiorese l'ha raffigurata nell'opera "Paesaggio della Costiera visto da Maiori", conservata attualmente presso il Palazzo Mezzacapo di Maiori e nell'opera intitolata "Torre Normanna di Maiori", conservata presso la pinacoteca provinciale di Salerno. Tra le curiosità storiche della nostra location: "L'episodio siciliano" del film "Paisà" di Roberto Rossellini fu girato tra le mura della Torre Normanna. Negli anni '50 Ingrid Bergman e Roberto Rossellini furono fotografati presso la Torre Normanna. Negli ultimi anni la torre è stata visitata da ospiti locali, nazionali ed internazionali, tra cui Carlo Buccirosso, Biagio Antonacci, Naomi Campbell, Leonardo Di Caprio e dall'indimenticabile Lucio Dalla. Oggi la costruzione ospita un prestigioso ristorante (www.torrenormanna.net). Ecco un interessante video, realizzato con un drone, di Claudio Musella: https://www.youtube.com/watch?v=2SEYM8AnK_0

Fonti: http://www.tnamalficoast.it/dove-siamo/torre-normanna.html, https://it.wikipedia.org/wiki/Maiori, http://www.ulisseonline.it/la-torre-normanna-di-maiori-e-larte-dellaccoglienza/

Foto: la prima è una cartolina della mia collezione, la seconda è presa da https://media-cdn.tripadvisor.com/media/photo-s/01/87/84/ac/caption.jpg

Nessun commento: